giovedì 21 giugno 2012

Infoguerra - Cory Doctorow

Titolo originale: After The Siege
Anno di pubblicazione: 2007

Come scritto nella quarta di copertina, nel romanzo breve qui presente viene descritta una società globalizzata dove la guerra del copyright è portata alle estreme conseguenze. In un futuro imprecisato, Unione Europea e USA assediano militarmente una città, anch'essa imprecisata, dove esistono "stampanti" in grado di copiare praticamente qualsiasi cosa. Protagonista della storia è un'adolescente che dovrà cavarsela       
da sola in un ambiente logorato da fame e epidemie, prima fra tutte l'epidemia di zombismo. A causare  maggiori disagi è la cosiddetta infoguerra, cioè la guerra tecnologica scatenata da UE e USA per disattivare tutte le stampanti della città. 
La storia è molto breve, dura appena un centinaio di pagine, sicché è praticamente impossibile approfondire qualsiasi passaggio. Nonostante l'incredibile brevità del racconto, la storia si ambienta in un arco di qualche anno. Ciò che colpisce maggiormente è la brutalità che si ritrova in ogni pagina, la ragazza dovrà crescere in fretta e adeguarsi alle nuove regole di sopravvivenza, uccidendo persino un uomo per difendersi dal rischio di stupro. Tra i pochi personaggi spunta quella del Mago, un signore che Valentine, così si chiama la protagonista, incontrerà per caso durante uno dei suoi vagabondaggi. Questo personaggio da un tocco di mistero alla storia e fin da subito si capisce che dietro di esso aleggia un segreto fondamentale per la risoluzione della guerra.     
A quanto pare Cory Doctorow è la persona ideale per scrivere un simile romanzo sociologico. Per capire meglio chi è questo signore, va ricordato questo articolo di Paolo Attivissimo relativo a un discorso dell'autore dedicato al software libero  e a ciò che lo minaccia. L'articolo presenta anche il video col discorso integrale dello stesso Cory Doctorow.
Da quanto si legge nella prefazione, una delle poche prefazioni interessanti che mi sia capitato di leggere, questo signore scrive da sempre dell'ottima fantascienza sociologica moderna, dove il tema è spesso l'utilizzo della rete e della tecnologia informatica per la diffusione di informazioni sgradite al potere.
Lettura consigliata, anche se non l'ho trovata un'opera narrativa eccellente, soprattutto per via della sua brevità e quindi dello scarso approfondimento di un tema che avrebbe meritato qualche parola in più. D'altro canto, non è da un romanzo che si possono approfondire certi temi sociali come il software libero e il copyright, però la narrazione si poteva arricchire maggiormente. 
Un rapido commento sul prezzo. Secondo me 7,80 euro sono un po' troppi per un libricino che secondo me è un racconto spacciato per romanzo. Del resto noi lettori di fantascienza siamo veramente pochi e in qualche modo gli editori devono rientrarci con i costi. 

Flavio Alunni

Nessun commento:

Posta un commento

sharethis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...