martedì 8 ottobre 2013

Rock progressivo italiano - Balletto di Bronzo: YS (1972)

Per capire i testi di quest'album bisognerebbe farsi dare una spiegazione dagli stessi membri de Il balletto di bronzo; leggendo qua e là nel web si intuisce la natura trascendentale delle parole cantate che forse non hanno un senso puramente logico nemmeno se vengono spiegate a quattrocchi. Premesso dunque che la lirica viene da un'altra dimensione, la musica è sublime anche se appare distaccata dalla parte cantata, infatti quando gli strumenti vengono scatenati non si ascolta alcuna voce e solo quando la musica abbassa i toni, quasi spegnendosi, le parole riprendono la scena in una pausa poetica che prende tutta l'attenzione e non lascia spazio al ritmo. Ne viene fuori un album spezzato, fatto di scatti portentosi e brusche frenate. Ad ogni modo, ad essere protagonista in tutte le tracce è la musica e le parole fanno da contorno ed occupano un tempo limitato, per questo motivo l'ascolto dell'album è consigliato anche a coloro che non apprezzano testi eccessivamente astratti. L'ultima traccia è definita come "bonus track" e si discosta completamente dai primi cinque pezzi sia per lo stile che per la semplicità e la chiarezza del testo.  
Il balletto di bronzo è un gruppo italiano rock progressivo napoletano che ha esordito con l'album a sfondo fantascientifico Sirio 2222, album che sarà presentato quanto prima insieme al disco Felona e Sorona del gruppo Le Orme, anch'esso dalle strette tematiche sci-fi. Ma il livello musicale di YS è talmente alto e folle da potersi accompagnare alle nostre letture più fantasiose.

Flavio Alunni


01 Introduzione
02 Primo incontro
03 Secondo incontro
04 Terzo incontro
05 Epilogo
06 (Bonus track) La tua casa comoda



Immagine © grandeduc - Fotolia

Nessun commento:

Posta un commento

sharethis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...