venerdì 25 aprile 2014

LV-225: il toccante cortometraggio di Ettore Biondo


Sotto la musica di Ludwig van Beethoven si apre uno scenario fatto di uomini in maschera che si aggirano per le strade di una città dall'aria irrespirabile a causa di una montagna di rifiuti che cresce al di sopra dei grattacieli. Mentre le immagini scorrono, una voce maschile legge la lettera indirizzata alla vecchia amata, fuggita dalla città verso luoghi più respirabili, più umani. Ma il dramma non risiede tanto nell'inquinamento dell'aria della città, quanto nell'accomodamento mentale dei suoi abitanti, che hanno trovato delle scuse, rivolte soprattutto a se stessi, per accettare una situazione inaccettabile. Ed è qui che il cortometraggio, diretto da Ettore Biondo e scritto da Francesca Fichera, diventa un'opera sociologica e viene a toccare tutti noi. La voce narrante che state per ascoltare è di Francesco Troccoli.



1 commento:

  1. Complimenti a Ettore per i successi del film. Per me partecipare è stato un grande piacere e sono contento del risultato finale.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...