mercoledì 2 aprile 2014

Noccioline da Marte

Noccioline da Marte è la storia di un uomo mandato sul pianeta rosso come pioniere solitario, in attesa che arrivi il grosso dei colonizzatori a mettere radici. La presenza di intelligenze artificiali messe nella base per dargli compagnia non bastano a farlo sentire meno solo, così come non bastano le comunicazioni audiovisive con altri esseri umani. Il disagio del pover'uomo è subito evidente dalle prime battute. Il racconto si apre infatti in un momento in cui il lavoratore solitario sta per esplodere. In che senso stia per esplodere lo si vedrà più avanti nella lettura. 
E nell'aria prende forma lo spettro di una rivolta delle IA della base spaziale. Intanto, sulla Terra, in Italia, avviene l'incoronazione del Sesto Clone (il Presidente del Consiglio) sotto la benedizione del CyberPapa: un'amara e plausibile satira del futuro (o del presente) politico della Penisola. 
Il racconto di Alessio Brugnoli si mantiene su un piano fantascientifico classico, o comunque semplice, ed è ricco di omaggi al mondo fantascientifico in generale. Gli appassionati riconosceranno gli omaggi e si divertiranno. Facendo un esempio, nella quarta parte del racconto viene dichiarato il codice rosso perché una IA è entrata in "modalità Hal9000". 
Al di là del significato vero e proprio, il titolo Noccioline da Marte è attinente con la linea narrativa del racconto, che si legge appunto col gusto, la leggerezza e la velocità con cui si sgranocchierebbe un pacchetto di noccioline. A voi piacciono le noccioline? A me si. 


Flavio Alunni


Nessun commento:

Posta un commento

sharethis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...