venerdì 4 luglio 2014

50 sfumature di Sci-Fi

Antologia di Fantascienza a cura di Alexia Bianchini
Edizione 2012
La mela avvelenata Book Press edizioni.
_________________________________________________________________

I NOSTRI EROI Daniele Picciuti – Viola Lodato – Emanuele Delmiglio – Dario Tonani – Anna Grieco – Stefano Pastor – Giovanni Stoto – Lorenzo Crescentini – Livin Derevel – Alain Voudì – Marta Leandra Mandelli – Francesco Troccoli – Claudio Cordella – Simone Messeri – Serena Barbacetto – Maico Morellini – Sandro Battisti – Ambra Fraccaro – Aaron Leonardi – Chiara Perseghin – Rigoni Fiorella – Andrea Santucci – Francesca Rossi – Elvio Ravasio – Luigi Milani – Federica Gnomo – Enrico Nebbioso Martini – Fabrizio Fortino – Marco Milani – Claudia Graziani – Ivan Berdini – Donatella Perullo – Vittorio Della Rossa – Francesco Verso – Alexia Bianchini – Luca Romanello – Stefano Sacchini – Luca Fadda – Daniela Barisone – Francesca Montomoli – Alessandro Forlani – Luciana Ortu – Fabio Bottinelli – Paola Boni – Raffaele Fumo – Valerio Marcello Pelligra – Raffaele Serafini – Pellegrino Dormiente – Maria De Riggi – Hush
__________________________________________________________________________________

Non si traggano conclusioni affrettate: 50 sfumature di Sci-Fi non è un titolo concepito per ammiccare furbescamente alla facile letteratura di massa sperando di accodarsi alla scia di immediati quanto fatui successi. Esso rappresenta la provocazione; una sfida consapevole per un genere, apparentemente in crisi, e in Italia per giunta guardato con la consueta diffidenza, che invece ormai da molto tempo si trova nelle condizioni ideali per proporre approcci critici e destabilizzanti ad una realtà sempre più aliena ed alienante. Solo alla fantascienza è infatti concesso figurare apocalittici scenari futuri strettamente connessi al nostro presente, narrare di ucronie che ci rendano più consapevoli della nostra storia, rappresentare società del domani che siano allegoria del nostro quotidiano mettendone in evidenza contraddizioni, malessere sociale ed iniquità; affidare al positivismo scientifico e tecnologico la responsabilità di sondare gli oscuri e travagliati abissi della psiche umana oppure, più prosaicamente, generare ancora una volta stupore e meraviglia.
Ed è partendo da questa consapevolezza che Alexia Bianchini, moderna Calliope, affida al ritmo duro e alla spiazzante potenza formale del primo racconto, il “Cantico del guerriero eterno”, il ruolo di proemio di questo poema corale, risultato del sapiente accostamento di 50 voci soliste e dell’equilibrata distribuzione di diversi sottogeneri; non più odissea di un sol uomo ma narrazione di e per una umanità postmoderna, che, pur quasi mai doma o rassegnata, annaspa per ritrovare quel sottilissimo filo, forse, lasciato pietosamente nell’inestricabile dedalo dell’esistenza. Questione di ritmo quindi che, sia esso metallo, punk o rock, diventa sottofondo sincopato e indiscreto per narrazioni di autori italiani, i quali, pur partendo da diversi livelli di esperienza, paiono tutti consapevoli che il racconto, in tempi di frettolosità, bailamme e saturazione mediatica, deve concentrare in poche righe un’idea originale, una visione della realtà, provocazione e scandalo che si manifestino e destino attenzione con la inattesa e dirompente potenza di un fulmine a ciel sereno. Affidando a ciascun interlocutore (è così che si deve considerare il lettore in contesti come questo) il compito di ricostituire ed elaborare, come partendo da un frammento di ologramma, secondo la propria sensibilità ed esperienza, intere esistenze, mondi e perfino universi in cui il racconto possa collocarsi e da cui possa trarre ulteriore potenza e significato ed infine compiersi.
La raccomandazione, per godere appieno di questa proposta antologica, è di non frammentare troppo la lettura ma di ultimarla in breve tempo per non indebolire il ritmo che costituisce il sottofondo e legame delle 50 voci soliste.
Marco Corda

Nessun commento:

Posta un commento

sharethis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...