mercoledì 10 settembre 2014

Urania 1608: 12 inframondi


Nella seconda ed ultima parte dei due volumi di Urania (il primo è stato 9 inframondi), che completano l'edizione italiana dell'antologia Year's Best SF 14 a cura di Hartwell e Cramer, sono richiamate alla memoria alcune fra le tematiche fondanti del genere fantascientifico.
"La casa vuota" di Robert Reed affronta il discorso sui danni e i vantaggi del progresso in chiave moderna, dove all'ambientazione post-apocalittica si affiancano concetti nanotecnologici.
"Il bambino e lo spaventapasseri" di Michael Moorcock ricalca il dilemma sul libero arbitrio dei robot, in un mondo distopico nel quale solamente l'umanoide protagonista sembra avere bontà, senso di giustizia e di libertà, mettendo in salvo un bambino altrimenti spacciato. [Continua a leggere]

Nessun commento:

Posta un commento

sharethis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...