lunedì 10 novembre 2014

Universo distorto: Charles Stross appiattisce la Terra

Delos Books

Per una qualche misteriosa ragione l'intera umanità si trova catapultata su di un disco planetario di enormi, molto più che enormi, dimensioni. I continenti sono gli stessi, semplicemente sono stati “schiacciati” su di una superficie piana. Dimenticatevi la sfera a cui siete abituati, la storia di Universo Distorto, di Charles Stross, si svolge su una superficie piana. Siamo in piena guerra fredda e gli uomini si ritrovano a proseguire le guerre e le logiche dei due schieramenti in un mondo che è ben diverso da quello che conoscevano. Anche la gravità è diversa e la velocità di fuga, che consentiva di lanciare i razzi e conquistare lo spazio, è ora proibitiva e impedisce a chicchessia di esplorare il disco in modo diverso dalla buona vecchia esplorazione palmo a palmo. Siamo insomma in un mondo per pionieri, poiché oltre i vecchi continenti vi sono altre terre, altri continenti da esplorare. E dalle prime esplorazioni arriveranno delle risposte, seppur piccole, che a loro volta evolveranno in domande sempre più penetranti, finché la verità si farà strada nella mente del lettore, con tutta la sua inquietante potenza.
Difficile dire di più senza spoiler per il potenziale lettore, basterà quindi aggiungere che Stross intesse una trama lineare pur saltando di luogo in luogo e pur agendo attraverso personaggi diversi di entrambi gli schieramenti. In realtà ci sarebbe anche un terzo schieramento, ma non è umano... Nello scorrere delle pagine vedremo messo in dubbio il posto dell'uomo nell'universo, e il concetto stesso di animale sociale e di individuo dovranno scontrarsi con Darwin e la sua teoria dell'evoluzione. E di più davvero non possiamo dirvi...




Nessun commento:

Posta un commento

sharethis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...