venerdì 6 marzo 2015

Racconti elettronici: "Passeggeri" di Robert Silverberg




Passeggeri è un racconto risalente al periodo in cui Robert Silverberg decise di dimostrare alla comunità fantascientifica americana che fosse capace di scrivere anche storie di spessore letterario, non solo d’avventura come era successo fino a quel momento. Stranamente rimasto inedito in Italia, il racconto del 1968 viene riscoperto e pubblicato uscendo come primo numero della collana digitale Biblioteca di un Sole Lontano curata da Sandro Pergameno.
Entità di origine sconosciuta, forse alieni oppure viaggiatori tra mondi paralleli, affliggono la vita di tutti i giorni possedendo i corpi delle persone a loro piacimento. Entrano ed escono facendo quello che gli pare. Giocano con le persone come fossero giocattoli. Quando un poveretto viene posseduto per strada, i passanti osservano impotenti e rassegnati, oppure fanno finta di niente sperando che non toccherà a loro ancora per un bel po’.
Può sembrare divertente, finché non assistiamo alle vicende di un uomo e una donna innamorati che vivono i loro primi incontri nell’ansia e nella paura che le entità mandino tutto all’aria giocando con i loro sentimenti. Allora la storia prende una sfumatura drammatica, e cresce il livello narrativo.
Passeggeri  regala quelle visioni che solo la buona letteratura sa dare. 

F A



Immagine © 2015 Igor Stevanovic - Fotolia

Nessun commento:

Posta un commento

sharethis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...