martedì 3 marzo 2015

Robot 73

Delos Books
Robot n. 73
Copertina di Alejandro Burdisio
Il ricco numero 73 della rivista fondata da Vittorio Curtoni e diretta da Silvio Sosio è come al solito condita da racconti di autori e autrici italiani affiancati dagli articoli di significativa portata culturale.
Aprono e chiudono le danze i racconti tradotti dall'inglese di Sofia Samatar (Dolce Tesoro, 2012) e Geoff Ryman (Quel che abbiamo Scoperto, Premio Nebula 2012). Gli altri racconti sono tutti made in Italy  e riportano le firme di Giovanni De Matteo, Deborah Epifani, Alain Voudì e Domenico Gallo (con la riproposizione di un racconto del 2003 nella rubrica "Retrofuturo" curata da Vittorio Catani).
La non-fiction occupa l'altra metà del volume e inizia con un articolo approfondito di Marco Passarello che fa il punto della situazione sul dibattito in corso tra il pessimismo e l'ottimismo nella narrativa di fantascienza, con interventi di autori italiani e americani, anche piuttosto duri. Intervengono: Robert J. Sawyer, Paolo Bacigalupi, Richard Morgan, Dario Tonani, Valerio Evangelisti, Tullio Avoledo, Piero Schiavo Campo, Giovanni De Matteo e Alessandro Forlani.
Salvatore Proietti, Sandro Pergameno e Paolo Aresi ricordano la figura editoriale di Gianfranco Viviani nella rubrica "Ricordi", con le testimonianze dirette di chi ha conosciuto il più grande editore di fantascienza italiano (scomparso da poco) sia in termini professionali che di amicizia.
Immancabile Giuseppe Lippi con le sue due rubriche: "Noto & Ignoto" e "L'ambasciata di Urania". Nella prima disegna un doppio omaggio: Psicospettro  di L. P. Davies e La Fine del Silenzio  di Raymond F. Jones. Nella seconda rubrica dichiara in sostanza che la fantascienza è viva e lotta insieme a noi, sta solo cambiando forma.
All'intervista che Maurizio Manzieri dedicata all'illustratore argentino  Alejandro Burdisio segue l'appassionante resoconto di quel pugno di italiani che hanno partecipato alla scorsa Worldcon di Londra. Il reportage è scritto da Salvatore Proietti ma si avvale dell'intervento di altri partecipanti, tra cui Francesco Verso, che è riuscito addirittura a presentare (fuori dai panel "ufficiali") il suo libro in edizione australiana. Intervengono: Cristina Margheri, Paolo Arosio, Claudio Chillemi, Ivan Lusetti, Maurizio manzieri, Francesco Verso, Dario Tonani e Luigi Petruzzelli.
Per concludere, nella rubrica "Odissee sulla Terra" Michele Tetro offre una panoramica del cinema di fantascienza ambientato nel deserto. Nel numero precedente si era occupato dell'oceano.

F. A.

Nessun commento:

Posta un commento

sharethis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...