martedì 7 aprile 2015

Axiomatic: la scienza e la coscienza

Urania
Pubblicata nel 1995 Axiomatic è la prima antologia personale dello scrittore australiano Greg Egan, noto per le sue storie intrise di scienze dure. E le teorie fantascientifiche non mancano in questa raccolta. Grazie alla misura del racconto le idee (quelle che Asimov definiva il nocciolo delle storie) vengono esaltate creando un’iperdensità che, seppur raramente, fa perdere di vista tutto il resto, a partire da alcune trame che sembrano fin troppo costruite ad hoc col solo scopo di presentare la propria idea. Più spesso ad un’idea brillante Egan riesce ad affiancare una trama compiuta creando così delle piccole perle.
Così la droga S de L'assassino infinito riesce apparentemente a connettere universi paralleli disgregando le certezze del personaggio, ne La carina vediamo un uomo diventare padre grazie ad un surrogato di figlia, nel racconto La carezza la manipolazione genetica accompagna una trama ricca di suspense, il protagonista de La cassetta di sicurezza è un uomo che trasmigra ogni giorno in un corpo diverso ed Egan si impegna come sempre al massimo nel rendere il tutto più scientificamente plausibile.
Non mancano riflessioni su argomenti scientifici e filosofici: Un rapimento presenta interessanti riflessioni sulla resurrezione cibernetica, Imparare ad essere me pone interessanti quesiti sull’Io, Il virologo morale e colmo di ironia, in Assiomatico un uomo si fa modificare delle convinzioni profonde che potrebbero alterare la sua personalità.
Se i racconti che vertono essenzialmente sulla sola idea si rivelano affascinanti, quelli che riescono a coniugare la riflessione sulla reazione dell’Uomo all’ipotesi scientifica risultano essere magistrali esempi di ciò che la SF hard può offrire.



Nessun commento:

Posta un commento

sharethis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...