mercoledì 8 aprile 2015

Trapianto di testa: c'è sempre una prima volta

Trapianto di testa
Immagine tratta dal film Il cervello che non voleva morire (1962)
Il volontario russo Valery Spiridinov sarà il primo paziente a subire un trapianto di testa. 
Spiridinov soffre di una rara forma di malattia chiamata malattia di Werdnig-Hoffman, anche detta atrofia muscolare spinale di tipo I, la forma di atrofia muscolare spinale più grave tra quelle conosciute. L'unica soluzione al male inguaribile di Spiridinov consisterebbe, appunto, nel trapiantare la testa del malato sul corpo sano di un donatore deceduto per morte cerebrale. Il chirurgo che si prenderà la responsabilità di eseguire l'operazione sarà l'italiano Sergio Canavero.
L'intervento chirurgico ricorda tutta una serie di film di fantascienza indimenticabili, da Frankenstein al meno noto Il cervello che non voleva morire. Nei film e nella letteratura di fantascienza del passato simili storie non conoscono lieto fine e, anzi, terminano con un giudizio morale assai negativo: "L'uomo che si sostituisce a Dio" viene spesso massacrato dalla sua stessa creazione.
L'ultimo trapianto di testa finora documentato risale al 1970, anno in cui si tentò l'impossibile con una scimmia. L'operazione fu un successo, ma il paziente morì: l'animale non poteva muoversi a causa del mancato collegamento dei nervi spinali e la povera scimmia si spense pochi giorni dopo a causa del naturale rigetto della testa per azione del sistema immunitario del corpo dell'ospite. 
La portata dell'operazione sul paziente russo Valery Spiridinov è paragonabile allo sbarco sulla luna. Nel caso l'intervento avesse successo, chissà se dovremmo gioire o preoccuparci. Gioire per un uomo gravemente malato che ha finalmente trovato un corpo sano in cui vivere serenamente la propria vita. Preoccuparci per il potere smisurato della scienza che, secolo dopo secolo, decennio dopo decennio, dimostra di poter aggiustare e assemblare il corpo umano come se fosse una macchina. Una macchina molto, molto complessa, che aspetta solo di essere compresa fino in fondo. 

Jeff Leboffe


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...