martedì 19 maggio 2015

Robot 74

Robot 74 Delos Books
Copertina di Aldo Katayanagi
Il numero 74 della rivista fondata da Vittorio Curtoni si distingue per la presenza del racconto "Rendez-vous" vincitore del premio Robot, firmato dal giovane Stefano Paparozzi, e per la coppia di interviste che riguardano il pluripremiato John Scalzi (premio Hugo 2013 per Uomini in rosso) e un autore italiano molto più conosciuto all'estero che in Italia, Leonardo Patrignani, autore di Multiversum, romanzo sorprendentemente tradotto in inglese, francese, tedesco e altre lingue. A Leonardo Patrignani è concesso anche lo spazio di un racconto intitolato "Tu non esisti".
Altri due racconti made in Italy appartengono a nomi più noti nel panorama nazionale: Piero Schiavo Campo (premio Urania 2012: L'uomo a un grado kelvin) con il suo paranoico e scientificamente documentato "Progetto intelligente", e Mauro Antonio Miglieruolo con "Storie senza qualità". Il racconto di Piero Schiavo Campo è anticipato da un saggio scientifico dello stesso autore, che fa il punto sulle ultime frontiere della fisica teorica. Il saggio, intitolato "Coincidenze cosmiche, disegno intelligente e principio antropico" è ancora più sconvolgente del racconto ad esso ispirato.
Nomi d'eccezione aprono e chiudono la rivista. "La verità dei fatti, la verità dei sentimenti" è il racconto di apertura firmato Ted Chiang, che molti conosceranno per la novella premio Hugo Il ciclo di vita degli oggetti software. Il racconto di chiusura "Immersione profonda" è invece una fatica di James Patrick Kelly.
Immancabili gli appuntamenti con le rubriche "L'ambasciata di Urania" e "Noto & Ignoto" di Giuseppe Lippi, dove i lettori potranno trovare anticipazioni, analisi e retroscene sulla collana più longeva che la fantascienza italiana abbia prodotto, insieme a un'approfondita analisi del libro Sottomissione  di Michel Houellebecq, una distopia divenuta un simbolo dopo la strage alla redazione di Charlie Hebdo.
Immancabile, ormai, anche l'appuntamento con la rubrica "Odissee sulla Terra" di Michele Tetro, che stavolta affronta il tema della fantascienza cinematografica ambientata nel ghiaccio.

F. A.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...