venerdì 5 febbraio 2016

Philae: game over


Philae sembra spacciato. Il tempo a disposizione per riattivare il lander è giunto alla fine e l’ESA potrebbe annunciare l’abbandono della missione sul suolo della cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko. «Se non riceveremo segnali entro la fine di gennaio sarà davvero finita», aveva detto il project manager Philippe Gaudon, dell’Agenzia Spaziale francese (CNES).

L’ultimo tentativo di rianimazione risale al 10 gennaio, quando gli scienziati dell’Agenzia Spaziale tedesca (DLR) hanno cercato di muovere il lander abbastanza da far battere la luce del sole sui pannelli solari. È possibile che Philae abbia ricevuto e applicato i segnali di comando senza riuscire a comunicare il compito svolto, quindi l’agenzia tedesca ha messo al vaglio le ultime immagini della sonda Rosetta sperando di trovare eventuali nuvolette di polvere sollevate dal movimento della macchina. Purtroppo sono passati più di venti giorni e il silenzio della DLR la dice lunga sulla condizione di Philae.

Continua a leggere su Fly Orbit News »»

Credits immagine: ESA

Nessun commento:

Posta un commento

sharethis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...