lunedì 18 aprile 2016

Primo Levi nella tavola periodica?

Si chiamano 113, 115, 116 e 118 in base ai numeri atomici che li caratterizzano. Sono i nuovi elementi della tavola periodica scoperti dal RIKEN Institute in Giappone, dal Joint Institute for Nuclear Research in Russia e dal Lawrence Livermore National Laboratory in California. Si tratta di elementi creati artificialmente  facendo collidere tra loro nuclei leggeri ad alta velocità e cercando, in seguito, le firme radioattive generate dal decadimento dei nuovi atomi. Piccola curiosità: il primo elemento artificiale a entrare nella tavola periodica è stato il tecnezio, scoperto dall’italiano premio Nobel per la fisica Emilio Segrè nel 1937.
Questo mese (o quello successivo) gli autori delle recenti scoperte avranno il compito di decidere i nomi da attribuire a 113, 115, 116 e 118. A suo tempo, sulla rivista «Nature» del 14 gennaio è stata lanciata la proposta di dedicare a Primo Levi uno degli elementi.
Immagine: Archivio La Stampa. Tutti i diritti riservati.

3 commenti:

  1. Ciao
    ho letto con interesse le notizie dal mondo scientifico che riporti in questo post. Anche se nel merito non ho alcuna competenza.Il progetto di dedicare a Primo Levi uno degli elementi sarebbe un omaggio molto significativo ad una delle personalità di spicco dell'intellighenzia italiana, la cui vicenda tragica deve essere sempre presente a tutti noi.
    Saluti
    Fata C

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un omaggio doveroso per un autore internazionale. Sarebbe una gran cosa. Chissà...

      Elimina
    2. Pare proprio che lo sapremo a breve.

      Elimina

sharethis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...