lunedì 7 agosto 2017

Le meraviglie del Museo Nazionale Romano



Il Museo Nazionale Romano di Palazzo Massimo a Roma, all’altezza della Stazione Termini, fa parte delle più grandi collezioni museali di arte classica risalenti all’Antica Roma. Il notevole numero di affreschi, mosaici, statue e oggetti di ogni forma e dimensione include reperti archeologici provenienti da ogni parte d’Italia, anche se prevalentemente dalla città di Roma e da zone che attualmente fanno parte della provincia come ad esempio il comune di Palestrina. 

La collezione è distribuita su quattro grandi piani, di cui un piano terra, due piani superiori e un seminterrato nel quale sono custoditi piccoli oggetti, monete di ogni periodo storico, dalla fondazione di Roma alla sua caduta, e gioielli. Nel seminterrato è anche esposto il corpo di una bambina di 12 anni perfettamente mummificato e riconosciuto come il più antico resto umano conservato di un cittadino dell’Antica Roma. 

Sempre pieno di turisti arrivati da tutto il mondo, il Museo Nazionale Romano dovrebbe essere una delle tappe fondamentali per chi decidesse di visitare la vecchia capitale dell’Impero. La Galleria Borghese, i Musei Capitolini e i Musei Vaticani fanno la loro bella figura, certo, ma anche il museo di Palazzo Massimo non scherza affatto. 

Il Museo Nazionale Romano è distribuito in varie sedi ma quella presso la Stazione Termini è imparagonabile alle altre per ricchezza di reperti e dimensione. Nonostante ciò, vale la pena fare una visita anche alla seconda sede in ordine di importanza, quella presso la Crypta Balbi, situata in Via delle Botteghe Oscure laddove sorgeva, un tempo, l'area romana denominata Campo Marzio.








































Nessun commento:

Posta un commento

sharethis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...