martedì 13 febbraio 2018

L'insaziabile Varano di Komodo


Ha le fattezze di una lucertola gigante, con una lunga coda draconiana. È dannatamente forte, robusto, ed è agilissimo con il collo e quindi nel mordere le prede. Il Varano di Komodo adulto mostra una pelle squamata color pietra, mentre gli individui più giovani possono avere un tegumento più colorito e variegato. Come un mostro mitologico, la lingua del Varanus komodoensis è grossa, lunga, gialla e biforcuta.

I possenti muscoli della mascella e del collo consentono al rettile di ingoiare grossi bocconi di carne con sorprendente rapidità. Per di più, lo stomaco può espandersi facilmente al punto da consentire a un individuo adulto di divorare fino all’80% del suo stesso peso in un solo pasto, il che spiegherebbe molto probabilmente i numerosi annunci in merito all’assurdo peso di alcuni varani catturati dagli esseri umani nei luoghi dove vivono queste mostruose bestie, cioè le isole indonesiane tra le quali figura, appunto, l'isola di Komodo. Ma il Varano non è niente affatto facile da catturare anche perché, quando minacciato, per alleggerire il proprio peso e fuggire più velocemente può arrivare non di rado al punto di vomitare il contenuto del proprio stomaco.

Anche se i maschi tendono a crescere più grandi e robusti delle femmine, non esistono grandi differenze morfologiche che permettano di distinguere istintivamente i due sessi. Cercando le possibili differenze, gli zoologi hanno osservato che esiste giusto un piccolo dettaglio nel diverso arrangiamento delle squame attorno alla cloaca, l’organo urogenitale dei rettili e degli uccelli, tra varani di sesso maschile e femminile. L’aspetto sessuale del Varanus komodoensis resta ancora un enigma per i ricercatori. E sembra che gli stessi varani abbiano qualche problemino nel riconoscere chi sia chi.

Anche se il Komodo può raggiungere senza troppa difficoltà la velocità di 20 chilometri all’ora, la sua strategia di caccia preferita è basata sul nascondersi alla vista e sulla potenza. Può restare invisibile per ore, immobile, nello stesso punto aspettando una preda sufficientemente grande e nutriente, come per esempio un maiale, una capra, ma anche un bufalo o un cervo. Sissignori, avete letto bene.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...