mercoledì 4 marzo 2020

Tutte le missioni spaziali previste per l'esplorazione di Venere


Venere è un pianeta che ha attirato l'attenzione delle agenzie spaziali più in passato che oggi, almeno rispetto a Marte. Eppure, come il Pianeta Rosso, è molto probabile che un tempo ospitasse una grande quantità di acqua, con oceani e tutto il resto. Purtroppo è esplorabile praticamente soltanto con le sonde orbitanti perché la sua elevata temperatura media (462 °C) permetterebbe a un robot di superficie di funzionare per poco tempo. Ma nonostante il fatto che Marte sia più appetibile ed esplorabile, esistono oggigiorno missioni spaziali di diversi paesi che sono in fase di progettazione o sviluppo. Vediamole insieme.

Shukrayaan-1 è una missione dell'Agenzia spaziale indiana (ISRO) che potrebbe essere lanciata negli anni Venti di questo secolo. Prevede un orbiter che studierà la superficie e l'atmosfera di Venere. Purtroppo non si trovano ancora link ufficiali dell'ISRO che parlino della missione.

VERITAS (Venus Emissivity, Radio Science, InSAR, Topography, and Spectroscopy) è un progetto della NASA finalizzato a studiare Venere con lo scopo di scoprire quanto sia simile alla Terra dal punto di vista geologico e a determinare quanta acqua era o è tuttora presente sul pianeta. Semmai questo progetto venisse approvato e diventasse una missione, il lancio sarebbe previsto nei primi anni Venti.

DAVINCI (Deep Atmosphere Venus Investigation of Noble gases, Chemistry, and Imaging) è un altro progetto della NASA in attesa di diventare missione vera e propria. Prevede una sonda che studi la storia dell'atmosfera di Venere e ne penetri la bassa atmosfera. Volendo essere ottimisti, possiamo parlare di un lancio nel 2021 ma è meglio tenersi prudenti e parlare degli anni Venti del secolo, anche in questo caso.

LLISSE (Long-Lived In-situ Solar System Explorer) è un'ulteriore missione progettata dalla NASA per l'esplorazione di Venere. Anche in questo caso il lancio sarebbe previsto per gli anni Venti (si parla anche di 2023) e prevede una piccola sonda capace di funzionare per alcuni giorni sulla superficie allo scopo di raccogliere informazioni sul clima del pianeta.

EnVision è invece una missione dell'Agenzia spaziale europea (ESA) il cui lancio è previsto nel 2032. L'obiettivo della missione è l'invio di un orbiter che studi il clima, la storia e l'atmosfera di Venere.

Nella corsa (non troppo affrettata) all'esplorazione di Venere c'è anche l'Agenzia spaziale russa (Roscosmos) con la missione Venera-D. Anche in questo caso non si trovano link ufficiali russi della missione che dovrebbe partire tra il 2026 e il 2031. Si tratterebbe di un orbiter per lo studio dell'atmosfera e di un lander che sopravviva un paio d'ore sulla superficie.

2 commenti:

  1. È un tema molto interessante, sopratutto a causa del riscaldamento globale. Il pianeta Venere potrebbe dirci molto su come combattere le emissioni dannose per il nostro pianeta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vallo a dire a chi ritiene che andare nello spazio non serve a niente.

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...