venerdì 14 aprile 2017

Nightcrawlers: l'orrore emerge dalla terra


Duecento anni fa, il villaggio di Clavitt Fields fu raso al suolo. Si sperò che i suoi abitanti fossero periti nel fuoco. Ma non morirono. Andarono sottoterra. Per generazioni, hanno vissuto e si sono riprodotti nell’oscurità, adattandosi a un’esistenza sotterranea. Ora stanno tornando in superficie e ciò che sono diventati è un orrore al di là di ogni comprensione, un incubo strisciante di malvagità e violenza votato alla distruzione. La notte è viva… e appartiene a loro. 

Nightcrawlers è un romanzo dell'orrore scritto da Tim Curran e pubblicato in Italia dalle Edizioni Dunwich. Tim Curran vive nel Michigan ed è l’autore di numerosi romanzi e novelle dell’orrore. Lo trovate all’indirizzo www.corpseking.com


venerdì 7 aprile 2017

Fantascienza giapponese: La leggenda della nave di carta

Dal 6 aprile torna disponibile (in versione ebook) La leggenda della nave di carta, antologia di racconti di fantascienza giapponese. L'edizione cartacea arriverà in libreria il 20 aprile. L'antologia, edita da Fanucci (che l'aveva già pubblicata nel 2002) e curata da Carlo Pagetti e Ilaria M. Orsini, è stata definita dal sito Fantascienza.com "la vera silloge di testi di science fiction di autori del Sol Levante". 

Dalla quarta di copertina:

Lungo una linea che risale fino alle leggende e ai miti tradizionali del Sol Levante, pur non disconoscendo la lezione dei grandi autori europei della seconda metà dell’Ottocento, come Verne o Wells, i sedici racconti che compongono La leggenda della nave di carta rappresentano una finestra su un mondo, una società, una cultura che sono altro da noi e che, proprio per questo, ci risultano affascinanti, sorprendenti. Distanti dagli stereotipi più diffusi, che vogliono la fantascienza giapponese legata all’epopea di mostri leggendari come Godzilla o alle saghe anime, questi racconti esplorano territori più accidentati e stimolano suggestioni profonde su temi complessi e insoluti come la rapida modernizzazione della società, gli strascichi del militarismo degli anni Trenta e Quaranta, l’inquinamento ambientale, l’isolamento culturale, la condizione femminile, la fiducia – spesso tradita – nel progresso tecnologico. Il ritratto che se ne ricava è quello di un mondo vulnerabile, scosso, proiettato verso il futuro e allo stesso tempo ancorato al suo passato recente, all’evento che ne ha sconvolto l’attualità, segnandone per sempre l’identità e l’immaginario: l’apocalisse atomica su Hiroshima e Nagasaki.

venerdì 31 marzo 2017

DANA: un marchio di garanzia per la narrativa fantastica


«È con grande piacere e tanta emozione che vi comunichiamo la nascita di DANA, nuovo marchio di narrativa per ragazze e ragazzi, legato a un’idea semplice e ambiziosa: selezionare e proporre libri fantastici». Esordiva così, appena un mese fa, il comunicato delle Rw Edizioni, importante realtà italiana dedicata al fumetto in tutte le sue espressioni. I libri proposti con il marchio DANA sono  "fantastici" perché legati ai molti mondi della letteratura di genere: fantasy, fantascienza, supereroi, ma anche libri che sfuggono alle etichette.

Il progetto editoriale DANA è curato da Beniamino Sidoti e Barbara Ferraro. Dopo l'uscita di Zeroes, la trilogia firmata da Scott Westerfeld, Margo Lanagan e Deborah Biancotti, uscirà Il t3rzo piano, «una novità assoluta», un romanzo di Andrea Pau che ruota intorno a una bizzarra e macabra rappresentazione teatrale in un mondo non così diverso dal nostro. Seguiranno due romanzi esplicitamente legati al mondo del fumetto: Cacciatori di sogni di Neil Gaiman, un romanzo breve di Sandman illustrato da Yoshitaka Amano, e Peter & Max di Bill Willingham, il creatore di Fables.


ZEROES 

Un po' zeri, un po' eroi, gli Zeroes sono sei adolescenti dotati di superpoteri ma tutt’altro che supereroi. I loro talenti li rendono speciali ma non immuni da sofferenze e fragilità. Ogni potere ha il suo prezzo: per ogni abilità, i sei protagonisti dovranno fare i conti con un risvolto amaro, specchio delle fragilità e contraddizioni tipiche della loro età.

I protagonisti ricordano quelli di Miss Peregrine e la casa dei ragazzi speciali. Scam ha una voce che parla al posto suo, che sa sempre cosa dire e lo rende molto più spigliato e coraggioso di quanto non sia nella realtà. Mob avverte l’energia e le emozioni prodotte da moltitudini di persone, anche molto distanti da lei, e riesce a guidarle. Flicker vede attraverso gli occhi degli altri, e proiettandosi negli sguardi altrui supera la sua cecità. Crash è ossessionata dalla tecnologia ed è in grado di mandare in tilt, con la sola forza del pensiero, ogni tipo di sistema elettronico e informatico. Anonymous diventa trasparente, il suo potere consiste nel passare inosservato ed essere facilmente “dimenticabile”. Glorioso Leader è il punto di riferimento del gruppo: dotato di un fascino irresistibile, mette continuamente alla prova i poteri degli amici organizzando missioni spregiudicate. 

Per scrivere Zeroes i tre autori si sono dati appuntamento al pub, ogni giovedì, per due anni, a parlare di superpoteri e del modo di trattare l’argomento in modo nuovo e avvincente per i lettori di oggi. Il risultato è un libro dal linguaggio moderno che supera il classico cliché dei supereroi per raccontare senza filtri i disagi e le contraddizioni tipiche dell’adolescenza.

Zeroes è stato pubblicato nel 2015 simultaneamente negli Stati Uniti, Inghilterra, Canada e Australia. I suoi diritti sono stati venduti in molti altri paesi.

sharethis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...